Resta in contatto

Calciomercato

IND. FP – È fatta per Diakhate dalla Fiorentina. Ecco la sua storia

Il Parma ha chiuso per l’ex capitano della Primavera viola: ottimo colpo in prospettiva

Il Parma chiude un altro colpo in entrata: si tratta di Abdou Diakhate, centrocampista classe ’98, in arrivo dalla Fiorentina. E’ un colpo interessante del ds Faggiano, un centrocampista di grandi prospettive, ma che deve essere rilanciato. La Fiorentina, secondo quanto appreso dalla nostra redazione, si tiene una percentuale sulla futura rivendita.

La sua storia è di quelle classiche. Trafila nel settore giovanile della Fiorentina, fino ad arrivare in Primavera. Lo strapotere fisico, per la categoria, è evidente. Tutti i tecnici gigliati lo piazzano titolare in mezzo al campo. Regista davanti alla difesa, ma anche mezzala. Abdou si adatta. Gran passo, muscoli e centimetri, brucia le tappe.

Arriva fino in prima squadra, è l’alba del 2015. A Moena, nel ritiro estivo, vive i suoi momenti di gloria, perché Montella in campionato non gli dà nessuna chance (gioca solo le amichevoli estive). Le movenze ricordano un piccolo Pogba, ed il paragone parte subito molto forte. Troppo forte, tanto che si muove persino il Manchester City per lui e più avanti arriva l’ingombrante figura di Mino Raiola ad aleggiare sulla sua carriera.

Montella però ci crede il giusto, Sousa ancora meno. Pioli per niente. La prima squadra, pian piano, diventa un miraggio. Il paragone con Pogba lo ha, probabilmente, destabilizzato quando era troppo presto. Serviva altra gavetta. Ed allora via, ancora, con la Primavera, dove è presto diventato una sorta di istituzione. Oltre 130 presenze, circa 40 gol ed una quindicina di assist. Fascia di capitano tatuata sul braccio. Batte (bene) anche i rigori. Leader assoluto della squadra viola, da Guidi a Bigica, nessuno ha voluto fare a meno del suo strapotere fisico.

La sua parentesi viola termina però con la sfortunata finale Scudetto Primavera dello scorso anno. La Fiorentina perde contro l’Inter e lui s’infortuna gravemente (strappo muscolare veramente importante). Nel corso dell’estate non è ancora pronto per tentare un prestito, la Fiorentina lo cura e lo rimette in sesto, ma le trattative per il rinnovo si arenano ben presto (ha il contratto in scadenza).

L’amore tra il centrocampista ed i viola è dunque finito così. Dal 2014 al 2019 (i primi mesi di questa stagione si è allenato con la Primavera, senza mai giocare essendo anche fuoriquota) e giusto una settimana fa si è rivisto ad un allenamento della prima squadra. Adesso c’è il Parma, che si assicura senz’altro un giocatore di talento, che ha solo bisogno di essere rilanciato. E che forse, adesso, è più maturo rispetto a quando ha conosciuto la popolarità a Firenze.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ottimo, solo questo devono fare gli immigrati in Italia: giuocare a calcio

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Calciomercato