Resta in contatto

Approfondimenti

CALCIOMERCATO – Le strategie del Parma

Il direttore sportivo Daniele Faggiano sta lavorando per rinforzare una squadra che fino ad ora ha fatto più del previsto. Obiettivi? Una mezzala e…

Un terzino, una mezzala e un esterno. Se parte Fabio Ceravolo (vicino all’accordo con la Cremonese) dentro anche un vice Inglese. Il mercato del Parma prende forma in silenzio e scava profondo attingendo a relazioni sempre vive, alimentate nei tempi morti da Daniele Faggiano che sta cercando di rinforzare un Parma bravo fino ad ora a collezionare punti. Seppure tanti rispetto al previsto, non permettono assolutamente di rimanere tranquilli.

Perché questo avvenga bisogna consegnare a Roberto D’Aversa almeno un terzino destro – forse anche sinistro – (che magari possa giocare anche come quinto in caso di passaggio al 5-3-2), una mezzala di quantità (dopo l’infortunio di Grassi è d’obbligo almeno per quanto riguarda il gioco delle coppie) e un esterno d’attacco (per far rifiatare Gervinho e sostituirlo quando manca o, perché no, uno della medesima qualità).

Molto dipende dalle uscite, perché i vari Rispoli, Caceres, Rog, Ounas, Parigini e/o Edera (nomi accostati al Parma), entrerebbero solamente a fronte di uscite. Gli indiziati a lasciare la maglia crociata a gennaio sono diversi. Oltre a Calaiò (la squalifica scade il 31/12), Baraye, Munari e Dezi (richiesto dal Benevento) i nomi caldi sono quelli di Di Gaudio, Ceravolo (quello che ha più mercato), Ciciretti (ha trovato pochissimo spazio) e Da Cruz (si valuta un prestito per farlo crescere). Seguendo una linea: spese sì ma senza follie.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti