Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

La gioia di D’Aversa: “Partita eccelsa”

L’allenatore del Parma in conferenza stampa: “Abbiamo avuto tante occasoini per fare gol, bravi a concedere poco. Un applauso alla squadra”

La gioia di Roberto D’Aversa durante la conferenza stampa post-partita è doppia: battuto il Sassuolo e superato in classifica l’amico Roberto De Zerbi: “Devo dire che nel primo tempo abbiamo giocato in maniera eccelsa – dice il tecnico in conferenza stampa – anche per quanto riguarda il numero di occasioni create. Poi c’è stato un episodio che ci ha fatto innervosire e abbiamo un po’ smesso di giocare. La squadra è stata bravissima a concedere poco, abbiamo inoltre anche avuto l’occasione di chiuderla. Se andiamo ad analizzare tutta la partita, devo fare un applauso a questi ragazzi perché hanno meritato il risultato, sia per il gioco che per le occasioni avute“.

MERITO DELLA SQUADRA – “In queste due settimane hanno lavorato intensamente, e questa è una grande gratificazione per l’allenatore. Poi il risultato in partita è una conseguenza del lavoro. Ricevo complimenti da tutta Italia, qui si va un po’ a vedere il pelo nell’uovo: ieri ho letto una statistica secondo la quale il Frosinone era l’unica squadra a non aver subito gol di testa. Io penso che a questo gruppo di lavoro non si possa dir niente, ma se si analizza la partita non si può dire che siamo catenacciari. Poi ciascun allenatore deve cercare di sfruttare al massimo ciò che ha, quindi quello che mi interessa è cercare di fare risultato. A volte mi dà fastidio quando non si riconosce ciò che si è fatto. Quando un allenatore vince, è sempre merito dei ragazzi”.

INGLESE FONDAMENTALE –E’ chiaro che la qualità di giocatori come Inglese è fondamentale.  Si è parlato tanto degli infortuni, per cui diamo merito a questi ragazzi. Non abbiamo mai cercato alibi, siamo in difficoltà numericamente in difesa, ma possiamo evidenziare Gagliolo, che ha fatto benissimo e che l’ho dovuto spostare a sinistra. Nel secondo tempo abbiamo un po’ perso le misure, ma laddove hai una squadra forte tecnicamente cerchi di limitare le loro caratteristiche di gioco. Questo però è dovuto anche grazie a una buona condizione fisica, anche oggi abbiamo dovuto ragionare su alcune situazioni. Purtroppo questo ti porta a fare determinate scelte”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News