Resta in contatto

News

Parma, partenze sprint e poi gestione

La Gazzetta di Parma studia le statistiche emerse nelle prime dodici giornate di campionato in cui i crociati hanno segnato tanto nel primo tempo

POCO POSSESSO. Il Parma è l’ultima squadra di serie A nella speciale classifica del possesso palla (una media di 19’11” e 36% a partita) ma segna molto nel primo tempo e spesso subisce nella ripresa. Quando passa in vantaggio difficilmente viene raggiunto come avvenuto in quattro vittorie su cinque contro Inter, Cagliari, Empoli e Torino. E, viceversa, se si trova sotto nel punteggio non riesce quasi mai a rimontare, vedi le sconfitte con Juve, Spal, Napoli, Lazio, Atalanta, escludendo l’impresa di Marassi in casa del Genoa.

GIOCO SULL’AVVERSARIO. Un atteggiamento prudente che lo porta spesso ad aspettare gli avversari nella propria metacampo per poi colpirli alla prima occasione utile in contropiede. Le reti del Parma sono arrivate, principalmente, nei primi quarantacinque minuti, ben nove sulle dodici complessive, sfruttando le caratteristiche dei suoi giocatori migliori: velocità nelle ripartenze e fraseggio palla a terra. Poi nella ripresa ci si può limitare a gestire il risultato non disdegnando qualche azione di rimessa in campo aperto solo se sorretti da una buona condizione fisica.

I NUMERI NON MENTONO. I crociati hanno effettuato, fino ad ora, 3750 passaggi di cui 2781 andati a buon fine (media di 312 passaggi a gara) con una precisione superiore al 74%. Il giocatore che ha corso di più è Leo Stulac, ottavo in serie A, con 11455 km totali (il Parma ne ha fatti 109mila e si posiziona sempre all’ottavo posto) mentre i “tiratori” sono Di Gaudio, Inglese e Rigoni, autori di dieci conclusioni a testa verso la porta avversaria. 90, invece, i tiri della squadra, di cui 49 nello specchio, frutto di 439 attacchi. Unico dato negativo il numero di cross, solo 40, nessuno sotto di noi, ampiamente ricompensato dagli otto punti di vantaggio sulla zona retrocessione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News