Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Il nuovo Oosterwolde piace ad Augsburg e Southampton

I tedeschi in Bundesliga seguono anche Benedyczak, mentre in Premier League Jayden ha diversi estimatori

Sabato ha sfiorato il gol del pari, Jayden Oosterwolde. A fine partita, l’olandese ha scatenato la sua ampia falcata e con la sua tecnica ancora grezza ha seminato il panico tra le maglie rosanero. Ma il suo tiro non ha centrato il bersaglio grosso, come era capitato in occasione della sgroppata da valle a valle contro la Reggina, quella che gli è valsa la presentazione al grande pubblico dopo un biglietto da visita non proprio all’altezza della situazione. Perché tra i meriti più evidenti di Fabio Pecchia c’è anche quello di aver dato una dignità da giocatori a un manipolo di ragazzi che l’anno scorso sembravano transitati per caso nel mondo del calcio. E tra questi c’era anche Jayden Oosterwolde, arrivato dal Twente quasi come un oggetto misterioso e che oggi è uno dei punti fermi del nuovo Parma.

Scovato da Massimiliano Notari, il responsabile dell’Area Scouting e oggi braccio destro del direttore sportivo Mauro Pederzoli, Oosterwolde ci ha messo qualche mese per convincere tutti e diventare un titolare del nuovo corso. Certo, a 21 anni i margini di miglioramento sono molteplici, sul ragazzo manca ancora tanto lavoro di cesello per affinare tecnica e modo di stare in campo. Ma la parte atletica conferma quello che i dirigenti crociati sostenevano già in estate: esplosività nelle gambe, rapidità nel lungo e una struttura fisica che fa invidia e gola a diversi club più blasonati del Parma, che per ora non ha fissato il prezzo. I crociati lo ha riscattato dal Twente, società dalla quale era arrivato in prestito, per un prezzo che si aggira sui 3 milioni di euro.

Nelle scorse settimane al Tardini sono venuti gli uomini mercato dell’Augsburg (società di Bundesliga interessata anche a Benedyczak) e del Southampton. In Inghilterra hanno da sempre un occhio di riguardo per questo tipo di calciatori, fisicamente promettenti e capaci di esaltarsi nelle battaglie. Se Oosterwolde migliorasse – come è migliorato tatticamente – anche nell’atteggiamento, il Parma avrebbe vinto la sua sfida con l’olandese che da oggetto misterioso è diventato un punto fermo del nuovo Parma di Pecchia.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Calciomercato