Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Parma-Como 1-0, la pagella di ForzaParma

Delprato, gol e garanzia. Vazquez, giocatore totale e come pressa Tutino. Estevez, solito motorino instancabile

Corvi 6 – Esce male su Blanco, per fortuna il Var ha pescato Cerri in fuorigioco evitando al giovanotto crociato il giallo e il rigore. Poi ordinaria amministrazione. Il Como non ci prova quasi mai in maniera convinta. Bella parata su un tiro da fuori di Iovine. Coraggioso nelle uscite, si spinge anche oltre il dovuto e viene accolto da un’ovazione che lo coccola.

Delprato 7 – Stacco perfetto e palle alle spalle di Ghidotti e vantaggio Parma. Solita attenzione e interventi puntuali in fase difensiva, sempre concentrato.

Osorio 6,5 – Ingaggia duelli belli energici con Cutrone e Cerri. Li vince. Poi si sposta sul centrosinistra, per fare posto a Balogh e non trema blindando anche Mancuso.

Valenti 6,5 – Lotta senza tirarsi mai indietro. Nel primo tempo è salito con il tempo giusto per mettere in fuorigioco Cerri in occasione del rigore negato dal Var. Scivola a sinistra e fa il terzino per tutto il secondo tempo.

Zagaritis 6 – Dopo un’azione costruita sull’asse con Benek, arringa la folla e prende fiducia. Mette un paio di palloni pronfondi ad azionare la corsa di Tutino.

61′ Bonny 6 – Parte da sinistra, muove palla e la tiene. E va anche al tiro che sfiora la traversa. Esce con personalità dalla sua area, provando a lanciare un contropiede.

Vazquez 7 – Fa il mediano, cuce da dietro ed è il primo riferimento in uscita palla. Da un suo break parte l’azione del possibile 2-0, segno che sa fare anche l’interditore. Ogni palla passa da lui. Sa fare tutto, anche danzare sul pallone.

Estevez 6,5 – Assist perfetto per il gol di Delprato, poi la solita razionalità. Amministra la in mezzo e arriva anche dove i suoi compagni non riescono.

Hainaut 5 – Sciupa una ripartenza, poi ne indovina poche. Partita di corsa e sacrificio: bene la prima, latita nella seconda. Esce dando l’impressione che avrebbe potuto fare di più.

46′ Balogh 6,5 – Gara di sostanza: bene in anticipo, quando ha il riferimento si fa sentire. Salva su Parigini in estirada al tramonto della partita.

Sohm 5 – Partita di sacrificio per lo svizzero che sembra essere entrato in un tunnel senza luci. Non è sereno, sbaglia anche gli appoggi più semplici e non legge diverse situazioni. Né da trequartista, né da esterno.

80′ Sits sv – 

Benedyczak 5,5 – Relegato all’esterno, si muove bene ma ne gioca poche e con ancora meno convinzione. Si sacrifica in fase di copertura. Pecchia lo lascia negli spogliatoi.

46′ Juric 6 – Sulla stessa linea degli attaccanti, supporta prima con Tutino e poi Bonny. A caccia di palloni alti, ha il compito di allungare la squadra e dare forza al pressing.

Tutino 7 – Ispirato, gioca da prima punta e prova subito un paio di numeri da attaccante guadagnando due falli. Pressa a tutto campo, generosissimo, si spende fino alla fine e gli si perdona anche qualche mancanza sottoporta. Sfiora un gol da cineteca, Ghidotti glielo nega.

80′ Circati sv – Un liscio, un intervento buono.

Pecchia 7 – Se serviva un’altra prova per capire che il Parma è cosa sua, eccola servita. La partita contro il Como, nelle difficoltà numeriche in cui è stata preparata, è un inno al coinvolgimento totale di un gruppo che lo segue. Perde giorno dopo giorno i pezzi, ma la mentalità resta intatta. Ritrova la vittoria dopo il passo falso di Bolzano.

31 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

31 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News