Forza Parma
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Baroni: “Ora dobbiamo essere presenti”

Oltre al commento sul pensiero descritto dal presidente Saverio Sticchi Damiani prima della partita con il Cosenza, l’allenatore ha presentato la partita di domani contro il Parma

DI MARIANO“Non porto giocatori a far le girate. Gli diamo un’iniezione di fiducia. E’ disponibile, chiaramente non per i 90′, ma se c’è bisogno farò un pensiero”.

MONITO. “Domani giocheremo contro una squadra che secondo Transfermarkt quota il doppio del Lecce ma noi abbiamo una forza dentro che non ci farà lasciare nulla all’intentato. Siamo coraggiosi, vogliosi e determinati”.

SVANTAGGIO“Ribaltato il risultato solo una volta in otto volte che siamo andati in svantaggio? Non sono un recriminatore, ogni gara necessita di analisi attente che sposti qualcosa in avanti. Questa squadra non molla mai, è il nostro DNA e si va nelle partite più importanti, dobbiamo essere presenti mentalmente ed energicamente, con vigore e spessore. Sono queste le componenti che spostano gli episodi. La squadra non è mai doma, non molla mai e ci dobbiamo tenere stretto questo valore. Siamo pronti alle difficoltà del Parma”.

VARIANTE AL 4-3-3. “Non lascio niente d’intentato. Proprio per questi numeri relativi ai 52 giorni devo guardare più alle risorse, a chi sta meglio e chi è più lucido ed abituato a queste gare. Il sistema diventa un dettaglio. Ci vuole testa accesa”.

LA PAUSA“Desidero tanto questa pausa perché torneremo a lavorare con attenzione e cura dei dettagli. E’ chiaro che partite così sono state una carneficina per tutti, è chiaro questo. Pesa tutto, le nostre trasferte sono più complicate rispetto per esempio alla Cremonese. Non vogliamo però alibi, nemmeno mezzo”.

DESTINO E POST COSENZA. “Noi abbiamo un destino, è quello di fare calcio contro squadre che stanno davanti l’area di rigore. E’ difficile anche per il Manchester City, non per noi. L’errore è cercare di sfondare centralmente invece di sfruttare le fasce. Non avevamo il pensiero della finalizzazione da fare in zone di campo dove c’era meno densità. La squadra deve capire che la nostra forza è là. Ci siamo trovati per eccesso di voglia a giocare centralmente, erano le zone più intasate quando invece la nostra forza è nelle catene”.

DIFESA ED HELGASON. “Vediamo. Helgason si è allenato bene, ha avuto un problema alla caviglia ma è arruolato. In difesa? Domani parlerò con Tuia e vediamo”

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Maglie e fasce da capitano speciali in vendita per sostenere le cure della bambina ternana...
Accolta la richiesta della Procura Antidoping: il francese dovrà stare fermo quattro anni, la sua...
Il tecnico rossoblu al termine del match: "I ragazzi non hanno mollato e ci hanno...

Dal Network

Ecco come potrebbero presentarsi in campo gli umbri, tante conferme per Breda....
L'allenatore Breda chiama 25 giocatori, perde un difensore ma ha due recuperi....
Conferenza stampa pre-partita del tecnico che anticipa i temi della sfida: "La classifica ed i...
Forza Parma