Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Grosso non si fida: “Parma, squadra forte e con giocatori straordinari”

L’allenatore del Frosinone in conferenza stampa: “Sono partiti per ammazzare il campionato che però è difficile da ammazzare. Ogni gara è sempre molto molto importante e complicata”

“Nasconde tante insidie. La squadra è forte, ci sono state delle difficoltà ma certi giocatori hanno permesso di resistere e qualcuno lo conosco molto bene (Buffon,  ndr)”. L’allenatore del Frosinone, Fabio Grosso, in conferenza stampa esamina la partita che attende i suoi al Tardini. Venerdì sera, davanti a Buffon e compagni, il tecnico ciocaro ha l’opportunità di compiere un altro passo importante verso le prime posizioni, ma contro troverà una squadra rinfrancata dalla cura Iachini che vorrà invertire la rotta in maniera decisa. “Sono partiti per ammazzare il campionato – spiega Grosso in conferenza stampa che però è difficile da ammazzare. Ogni gara è sempre molto molto importante e complicata. Noi lo sappiamo e ci stiamo preparando per essere pronti alla sfida. Non deve spostare di una virgola il fatto che nella partita prima abbiamo fatto bene, in entrambi i casi dobbiamo continuare a lavorare bene ed abbiamo le qualità per mostrarle ogni settimana e vogliamo continuare a farlo”.

Sulla formazione, Grosso non si sbilancia: “Abbiamo avuto pochi giorni di allenamento e ne abbiamo ancora un altro prima della partita e non ho deciso ancora. Abbiamo dei giocatori bravi davanti, possono occupare varie posizioni: possiamo giocare con un attaccante e degli esterni, con un attaccante e dei giocatori più vicini a lui, con Ciano da attaccante centrale che viene in mezzo al campo a giocare la palla. Abbiamo delle soluzioni da poter utilizzare ma la cosa determinante non sarà quanti attaccanti avremo o chi giocherà al posto di chi, ma che il Frosinone si dovrà presentare in campo nella maniera migliore. Ci sarà da fare una grandissima partita sotto tutti i punti di vista. Perché solo una partita buona contro quest’avversario non basterà”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario