Resta in contatto

Esclusive

ESCLUSIVA FP – Di Gaudio: “La notte del Picco? Indimenticabile il boato dei tifosi…”

Il doppio ex di Parma e Spezia non dimentica l’ultimo precedente tra le due squadre. “La promozione più bella, più sentita e più inaspettata”

L’ultimo confronto tra Parma e Spezia, seppur a campi invertiti, è entrato di diritto nella storia del club crociato perchè valse la terza promozione consecutiva dai dilettanti alla serie A. Quel 18 maggio del 2018 c’era anche Antonio Di Gaudio, ora rientrato al Verona, che giocò titolare nel tridente accanto a Ceravolo e Ciciretti, autori di un gol a testa nello 0-2 finale del Picco, e non più tardi di due mesi fa ha contribuito a portare per la prima volta gli Aquilotti nel massimo campionato. L’esterno palermitano, classe ’89, si è confessato in esclusiva ai microfoni di ForzaParma.it nelle vesti di doppio ex ma anche di uno dei protagonisti di quella notte magica.”Per me è stata la promozione più bella, più sentita e più inaspettata, era difficile immaginarsi che il Frosinone non avrebbe vinto in casa col Foggia ormai privo di obiettivi. E poi abbiamo riportato una piazza prestigiosa come Parma dove merita di stare dopo tutto quello che aveva passato. Aggiungiamoci che, alla fine dei conti, a risultare decisiva (a parità di punti il Parma fu premiato per il vantaggio negli scontri diretti) è stata la mia doppietta al Frosinone e potete capire quale gioia immensa abbia provato a La Spezia“.

Come ha vissuto la vigilia?

Noi dovevamo fare di tutto per vincere e conservare in ogni caso il terzo posto che ci avrebbe avvantaggiato ai play-off. Mentalmente eravamo partiti con l’idea di fare fino in fondo il nostro dovere e non lasciare nulla d’intentato, certo non ci aspettavamo quel risultato dallo Stirpe..”.

Che aria si respirava quella sera?

Le tifoserie, divise da una forte rivalità, erano tutte e due belle calde, non dimenticherò mai la curva del Parma piena e colorata di gialloblù. All’ingresso in campo ci siamo guardati negli occhi e ci è bastato poco per comprendere che non potevamo non vincere. Non ci importava nulla del resto, dovevamo regalare una soddisfazione ai nostri tifosi“.

Quali scene le sono rimaste più impresse?

Il boato dei tifosi quando è finita la partita di Frosinone. Avevamo tutti dolori pazzeschi alle gambe perchè venivamo da una stagione massacrante eppure abbiamo trovato la forza di correre sotto la curva. Quello per me resta il momento più bello assieme all’arrivo in piazza a notte inoltrata. Un’emozione pazzesca che non potrò mai scordare“.

Domenica si gioca Parma-Spezia: come la vede?

Giocare a Parma ti dà qualcosa in più anche senza il supporto del pubblico però lo Spezia ha dimostrato di non mollare mai e vuole mantenere la categoria. Nonostante abbia cambiato tanto nell’ultimo mercato ha giocatori di carisma, legati alla piazza. Prevedo che sarà una gran bella partita“.

Quali potranno essere le insidie maggiori per il Parma?

A me piace molto il centrocampo, da Ricci ad Acampora parliamo di ottimi calciatori che hanno fatto la differenza nello scorso campionato di serie B“.

Come giudica l’esperienza allo Spezia?

A Spezia sono stato veramente molto bene sotto tutti i punti di vista come gruppo, squadra e città. La società ci è stata vicina durante il lockdown, nessuno si è mai arreso e nell’ultima fase potevamo contare su un organico ampio che ci ha consentito di reggere i tanti impegni ravvicinati. Poi di persone come il direttore Angelozzi (sostituito poi in estate da Meluso) se ne trovano poche non solo nel calcio ma anche nella vita“.

Tre promozioni nelle ultime tre stagioni. Quale l’ha emozionata di più?

Mi piacerebbe ricordare anche quella di Carpi al termine di un’annata formidabile. In rosa avevamo elementi come Gagliolo, Lasagna, Letizia e Simone Romagnoli, in panchina Castori era un martello e Giuntoli da ds dimostrò di essere in gamba. A Verona e Spezia siamo saliti tramite i play-off in situazioni diverse quindi, probabilmente, le due promozioni dirette di Parma e Carpi sono state le più importanti”. 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
fatima
fatima
1 mese fa

Tu che hai problemi finanziari. In modo da
incrementa il tuo fatturato e rilancia i tuoi progetti
finanziaria più preoccupante per te, la banca cic offre crediti da 5000 € a 400.000 € a tutti
persona di buon carattere per maggiori informazioni contattateci tramite Email: fatimacecilio07@gmail.com

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Esclusive