Resta in contatto

News

Pay tv, a rischio l’ultima tranche bimestrale

Sky Italia, Dazn e Img devono versare per contratto a maggio 233 milioni ritenuti indispensabili dai club ma lo stop ha stravolto tutto

Un altro pericolosissimo fronte sta rischiando di aprirsi. Come riporta il Corriere dello Sport, c’è il problema della sesta e ultima tranche bimestrale che le pay tv, Sky Italia, Dazn e Img, devono versare per contratto a maggio. Si tratta di 233 milioni ritenuti indispensabili dai club, in notevole crisi di liquidità. Tanto che alcuni presidenti avrebbero già richiesto il pagamento della rata di settembre.

SKY NEGOZIA. Sky, che ovviamente non può trasmettere partite di calcio nè eventi sportivi di altra natura, potrebbe ritrattare quella cifra troppo onerosa alla luce degli avvenimenti dell’ultimo mese. Rivalendosi sull’articolo 1467 del codice civile che parla di eccessiva onerosità sopravvenuta. Senza contare che, al momento, il mercato pagamenti in Italia è completamento fermo, a causa dell’emergenza coronavirus.

NECESSITA’ DI FINIRE. Ecco perchè, virus permettendo, la necessità di concludere il campionato si fa sempre più impellente. Il “piano 45” studiato da Eca e Uefa (le restanti partite tra giugno e luglio) viene ora ritenuto salvifico. Nessuno, però, esclude che gli ultimi turni possano anche disputarsi più avanti. E così si fa largo il refrain “meglio bruciare un’estate che un intero sistema“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News