Resta in contatto

News

Svolta Var, la Figc apre al challenge

Gli effetti di Parma-Lazio si ripercuotono sulla richiesta inviata alla Fifa ma al momento la questione delle “chiamate” non è una priorità

Le polemiche post ParmaLazio hanno portato la Figc a compiere un passo importante chiedendo “in via informale” alla Fifa di poter introdurre l’utilizzo del challenge. Ovvero la chiamata alla revisione Var da parte delle squadre, nei tempi e nei modi che l‘Ifab eventualmente riterrà opportuni.

LA NOTA.L’Italia è stata uno dei primi paesi al mondo a sperimentare la tecnologia nel calcio. L’adozione del Var da parte dell’Ifab, infatti, è stata preceduta da un periodo di prova off line nel massimo campionato italiano che ha generato risultati eccezionali, contribuendo in maniera determinante all’implementazione del protocollo definitivo. Animata dallo stesso desiderio di innovare e con il medesimo spirito di servizio dell’epoca la Figc si è fatta interprete delle richieste pervenute nelle ultime settimane da numerose società di serie A ed ha anticipato informalmente alla Fifa la propria disponibilità a sperimentare l’utilizzo del challenge (la chiamata all’on field review da parte delle squadre), nei tempi e nei modi che l’Ifab eventualmente stabilirà“.

TEMPI LUNGHI. A fine mese l’International Board (l’organismo composto dalla Fifa e dalle quattro Federazioni britanniche, unico deputato ai cambiamenti regolamentaru) terrà la sua consueta riunione annuale ma la questione del “challenge” non è minimamente all’ordine del giorno. E considerando l’iter di approvazione, prima di un anno sarà praticamente impossibile che si possa discutere del tema.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News