Resta in contatto

News

Penna in trasferta, Velluzzi (Gazzetta dello Sport): “Dico pareggio”

Per la nostra rubrica settimanale, un ospite d’eccezione. L’inviato della Gazzetta dello Sport gioca con noi Udinese-Parma

Per nessuna delle due sarà facile affrontare una partita del genere. L’Udinese, è chiaro, viene da un grande risultato, ha il vento dei pronostici a favore, ma il Parma rimane una squadra ostica. Attenzione“. Francesco Velluzzi, firma della Gazzetta dello Sport e da anni abile narratore delle gesta dei bianconeri si gioca la sua partita in esclusiva su ForzaParma.it. Dai temi tattici, al primo confronto tra Tudor e D’Aversa, passando per il mercato bianconero fino a Gervinho.

Velluzzi, che partita sarà?

“Una partita difficile per entrambe: l’Udinese ci arriva lanciata, ha vinto contro il Milan, ha giocato bene, diciamo che ha il vento in poppa, ma il Parma vorrà sicuramente rifarsi dopo la sconfitta contro la Juventus, in una partita in cui non ha giocato male”. 

Anche lei impressionato da Tudor?

“Stupito. Ha vinto lo scetticismo iniziale, ha salvato la squadra, si è conquistato la fiducia della proprietà e ha meritato una riconferma che si è guadagnato con professionalità e compattezza. Ha restituito un’anima all’Udinese, ma adesso viene il difficile: deve confermarsi e andare avanti nella strada intrapresa un po’ di tempo fa”. 

Quali sono i maggiori pericoli per D’Aversa?

“L’Udinese è una squadra compatta. Ha giocatori veloci, rapidi che attaccano la profondità, si prendono l’ampiezza e vengono a giocare dentro al campo. Poi con De Paul … “.

A proposito, resta?

“Vediamo a mercato chiuso. Finché non chiudono le trattative non si può dire con certezza. Al momento non c’è questo canale con la Fiorentina. Pradè ci ha provato, ma De Paul ha fatto capire di volersi muovere solo per un club che giocano in Europa. Voleva giocare in Champions, l’Inter è il Napoli potevano essere due piste importanti.

La sorpresa dell’Udinese?

“Becao. Pescato con i soliti buoni uffici dei Pozzo in Brasile. E’ un jolly. Sa fare tutto. Al di là del gol al Milan, è giovane ma ha già esperienze europee, ha fatto la Champions. Poi occhio Pussetto e Lasagna, molto rapidi, verticalizzano, calciano in porta. Il primo ha avuto un attimo di flessione, ma è in ripresa, il secondo lo conosciamo tutti”.

Dall’altra parte, quale giocatore può preoccupare Tudor?

“Un pericolo costante è Gervinho, il problema numero uno. Se è quello dell’anno scorso è pericoloso per chiunque. Forte, veloce, tutte le volte in cui è stato al top ha dato problemi a ogni avversario. Il Parma si è rinforzato, Darmian è un ottimo acquisto, ha voglia di rilanciarsi anche se magari non è più quello di un tempo. E’ difficile in questo calcio tenere la costanza per tanti anni”. 

Pronostico? 

“L’Udinese parte favorita ma dal Parma beccò un brutto scherzo l’anno scorso. Fu infilzato due volte, pur non giocando male. Da lì iniziarono i guai per Nicola. Ha subito in contropiede D’Aversa e non si è più rialzato. Diciamo che non mi sbilancio. Dico pareggio”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News