Resta in contatto

News

Sarà Parma-Venezia in Coppa Italia, la sfida infinita

I lagunari battono di misura il Catania e saranno di scena al Tardini nel terzo turno della competizione in programma domenica prossima

Sarà il Venezia il primo avversario del Parma nel terzo turno di Coppa Italia in programma domenica 18 agosto (orario da definire) al Tardini. I lagunari, al debutto nella competizione, hanno battuto tra le mura amiche il Catania: decisive le reti, una per tempo, di Zuculini e Aramu inframezzate dal provvisorio pareggio di Silvestri.

NEVERENDING STORY. Sarà la quinta sfida nelle ultime quattro stagioni tra le due compagini, che si erano già affrontate nei campionati di Lega Pro e serie B con un bilancio in perfetta parità (un successo a testa e due pareggi). Nel primo caso il Venezia dell’allora tecnico Inzaghi fu promosso direttamente in cadetteria grazie anche ai risultati nei due scontri diretti, entrambi strappati in rimonta. Già alla quarta giornata espugnò Parma nel finale (Moreo e Domizzi ribaltarono a cavallo del 90′ il rigore iniziale di Evacuo) poi al Penzo i crociati del neo mister D’Aversa, lanciatissimi all’inseguimento, si portarono avanti di due reti (Baraye e Nocciolini) prima dell’espulsione di Canini e dell’aggancio dei padroni di casa firmato Moreo e Geijo dagli undici metri.

RIVINCITA. Il Parma trionfò ai play-off e si ritrovò in serie B ancora il Venezia ricambiando con gli interessi il blitz esterno dell’anno precedente. Il colpo di testa di Di Cesare servì per interrompere la striscia negativa di tre sconfitte di fila e riprendere il cammino verso la terza promozione di fila. Altrettanto importante, in ottica morale e classifica, il rigore di Calaiò che nella gara di ritorno al Tardini consentì di rispondere al diagonale vincente del neoentrato Firenze e dare un piccolo segnale dopo il poker di Empoli.

VENEZIA-CATANIA 2-1

Marcatori: 4’ pt Zuculini (V), 42’ pt Silvestri (C), 11’ st Aramu (V)

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Felicioli; Maleh (32’ st Ceccaroni), Vacca (32’ pt Fiordilino), Zuculini (26’ st St. Clair); Aramu; Bocalon, Capello. A disp.: Bertinato, Casale, De Marino, Lakićević, Soldati, Gavioli, Strechie, Senesi, Pimenta. All.: Dionisi.

CATANIA (4-3-3): Furlan; Calapai, Silvestri, Esposito, Pinto; Dall’Oglio (9’ st Mazzarani), Llama (28’ st Bucolo); Sarno, Curiale (33’ st Di Piazza), Di Molfetta. A disp.: Della Valle, Biondi, Marchese, Welbeck-Maseko, Brodic, Catania. All.: Camplone.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

2 Commenti

2
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Commento da Facebook Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

I ricordi personali legati a questa gara risalgono ai primi anni 90 quando le due compagini si affrontarono sempre in coppa Italia era se non ricordo male la stagione 92 93. Tra tutti il match che ricordo più volentieri fu quello disputato in terra lagunare nella stagione 99 2000 dove un hernan crespo in giornata super fece gioire le centinaia di sportivi parmigiani tra cui il sottoscritto presenti quella domenica a venezia

Commento da Facebook
Ospite
Commento da Facebook

Tardini andata della serie C. Dominio assoluto per tutta la partita. Venezia asfaltato che vince 2 a 1 facendo 2 gol nei minuti finali. Solo a penarici Sto ancora male adesso.

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News