Resta in contatto

News

Prandelli applaude il Parma: “Una cavalcata straordinaria”

Intervista della Gazzetta di Parma ad uno degli allenatori più amati da queste parti che sogna di tornare presto in panchina

LA RINASCITA. Cesare Prandelli ha mantenuto nel tempo un fortissimo legame con Parma, città in cui abita tuttora il suo vice Gabriele Pin: i suoi due anni in Emilia, dal 2002 al 2004, sono rimasti nel cuore dei tifosi che non lo hanno mai dimenticato. Un affetto ricambiato a pieno titolo dall’ex ct azzurro che ha gioito per la pronta rinascita del Parma. “Una cavalcata straordinaria, la città e i tifosi sono stati fantastici, un’atmosfera meravigliosa. Poi la società, i tecnici e i giocatori hanno fatto qualcosa di unico. Adesso sono una squadra solida moralmente e psicologicamente con dei giocatori molto interessanti. L’allenatore mi sembra una persona molto concreta, capace ed equilibrata“.

OBIETTIVI CHIARI.Per me il Parma deve cercare la salvezza poi si potrà brindare. Nel calcio quando si parla di obiettivi bisogna essere molto equilibrati e valorizzare quello che hai tra le mani“.

SPETTACOLO GERVAIS.Se recupera appieno la condizione, Gervinho può essere un “crac”. In qualsiasi momento può fare qualcosa fuori dagli schemi e decidere la gara, con quel pizzico di follia, estro, imprevedibilità sempre più rari da vedere“.

LE ULTIME ESPERIENZE. Col Galatasaray eravamo secondi in classifica poi hanno cambiato il presidente quindi di conseguenza anche me. A Valencia ho dato le dimissioni perchè vedevo e capivo che non c’era la volontà di velocizzare un cambiamento inevitabile. E a Dubai è stata un’esperienza straordinaria dal punto di vista umano mentre sul piano tecnico ci trovavamo al quarto posto e lo Sceicco decise di cambiarmi“.

IN ATTESA.Non ho l’ansia di tornare su una panchina ma credo di essere pronto, soprattutto, in Italia“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News